NOVITÀ

   

 

 

(dalla quarta di copertina)

 

    Tutto inizia da quel giorno d'estate, in cui trovai traccia di pelle morta sulla corteccia di pini marittimi in Salento. Era la muta delle cicale, che mi ha ispirata a scrivere il mio romanzo; storie e percorsi di donne che mutano e si trasformano, in un continuo inno alla vita e all'amore, così come avviene per le cicale considerate fin dall'antichità simbolo di rinascita e di continua evoluzione.

 


In catalogo

 

 

 La cucina di Tullia  •  Tullia De Donno Cezzi 



 

 

Calamuri / The tale of Calamuri  •  Annamaria Gustapane


 

 

Profumo di ulivi  •  Maddalena Corigliano Bivona


 

 

Briciole di sole / Crumbs of sun  •  a cura di Francesco Macrì e Giulia Negro


 

 

Il trekking nel Salento  •  Riccardo Rella e Rita De Matteis


 

 

Come Romanzo  •  Annamaria Gustapane


 

 

Bonifica e Irrigazione  •  Leonardo Branco


 

 

Passeggiando in Terra d'Otranto  • Fernando Cezzi


 

 

A me di più  • Marica Rizzo


 

 Navigando sui muri • Angelo Cossa


 

 Del Vento, Del Mare, Del Cielo • Fernando Pensa


 

 La muta delle cicale •Tiziana Pedone



La cucina di Tullia • ricette della tradizione salentina a Tenuta S. Andrea

Il libro di Tullia De Donno Cezzi contiene 168 ricette della tradizione familiare salentina: antipasti, stuzzichini, salsine, primi piatti, secondi piatti, contorni, verdure, frutti, accompagnamenti, pizze, focacce, torte salate, dolci, dolcini, biscotti, marmellate, gelati, leccornie, bevande, aperitivi, digestivi e altre cose da bere, raccolti in una straordinaria biografia dei sapori. 

In premessa Tullia De Donno Cezzi scrive: "... quello che state leggendo non è propriamente un libro di ricette, ma quasi un diario di gusti, una specie di biografia dei sapori, odori e colori nella vita di chi scrive. ..."

Dalla prefazione di Paolo Massobrio: "...Far da mangiare per un altro, aprire una bottiglia di vino, quella bottiglia, è un atto di partecipazione alla vita, che fa parte del nostro Dna: l'alimento ci dà la vita, ma il piatto buono ci dà la felicità che è un fattore di mistero dell'esistenza, quasi un punto di fuga. Io credo che non possa esserci comunità, familiare ma anche monastica, senza questa tensione al gusto, che rimane pur sempre un dono. ..." 

Dall'introduzione "C'era una volta l'odore..." di Fernando Cezzi: " ... Poi, come natura vuole, finì anche il tempo della Signora, ma non il tempo della sua civiltà familiare e culinaria, che tutti i suoi eredi conservano ancora nei propri ricordi, nel lessico culinario delle rispettive famiglie. Ed è soprattutto da tale "eredità", sulle tracce di una memoria commossa e gioiosa, che è nato questo libro. ..."

     È la storia di cucina di una famiglia che vive da generazioni nel Salento: terra di sole e di mare, con colori luminosissimi e intensi, dove mare e campagna, l’azzurro e il verde degli ulivi frammisti al bianco delle rocce si fondono a perdita d’occhio; dove la tramontana spazza le scogliere e lo scirocco carico di umidità rende tutti i colori più morbidi. 

     Nel Salento dei piccoli paesi e della campagna il tempo scorre lento, scandito ancora dalle attività contadine: la raccolta delle olive, la vendemmia, la mietitura, il fumo dei campi e la polvere che si alza in estate quando il vento soffia e le piogge si fanno attendere per mesi. 

     In questa terra così varia, forte e dolce allo stesso tempo, in una azienda tra Otranto e l’entroterra, Tenuta sant’Andrea, si realizzano i piatti di questo libro, un atto d’amore verso il Salento e la sua gente.

22,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Cùntame nu cuntu / Tell me a story

Il libro, con testo in inglese a fronte, è una raccolta di dieci fiabe salentine illustrate

 

“La torre del serpe /The Snake Tower”

“Muscimuscella / Kitty”

"Zinzulusa / Zinzulusa"

"Le striare di Giurdignano /The Whitches of Giurdignano"

"Nanni Orcu" / Old Ogre"

"Filidoro / Tre girl with the golden hair"

"Scazzamurieddhu" / Gnome"

"Cummare Furmiculicchia / Miss Ant"

"Niccunatu / Billy Goat"

“Donna Teresia de Azevedo / Donna Teresia de Azevedo”

 

e, come scrive la stessa Annamaria Gustapane

“...non ha alcuna pretesa di lavoro filologico o sistematico: ho semplicemente scelto tra i cunti della mia infanzia o orecchiati durante l’infanzia dei miei figli...”

Il libro ha la prefazione di Fernando Cezzi dove si legge, fra l'altro: 

"... Anzitutto, le dieci favole di Anna Maria Gustapane Vetruccio - che le ha raccolte dalla sua memoria storica - si pongono come un contributo all’educazione al sentimento, che è l’organo attraverso il quale si coglie/sente il bene e il male, prima ancora di sapere cos’è il buono e il cattivo. Le favole sono un appello alle origini, una nostalgia dell’autentico, un invito a vivere oltre la ‘ situazione’, un’esortazione a superarsi ovvero a trascendersi, sia questa trascendenza la ricerca della felicità o l’attesa di una vita che non finisce. ..."

La traduzione è stata curata da Anja Liebl e Antonio Russo. I disegni, molto belli, sono di Chiara Di Palo, Arianna Fremura e John Duggan.

28,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Calamuri / The tale of Calamuri

"Calamuri / The tale of Calamuri"", il primo romanzo di Annamaria Gustapane pubblicato da Botanica Ornamentale, è ambientato nel breve periodo della Repubblica Napoletana (1799).

Il protagonista è (dalla prefazione di Lina Leone):

"...Amore, un amore declinato in tutte le sue valenze: c'è eros, l'amore sensuale, non solo quello tra Palmina e Rocco, ma anche quello che, come diritto acquisito supera le insormontabili barriere sociali seminando morte e dolore, c'è filìa, delicatamente presente in Assunta, baronessa Paladini, moglie del marchese Palma Verri e c'è anche agape, quel tipo di carità che contraddistingue in modo toccante non solo i padri putativi, ma anche i personaggi secondari come la Sebastina Cconzaosse, senza dimenticare il nobile amore per la patria. ...". 

La traduzione -il libro ha testo inglese a fronte- è stata curata da Valerie Dennis.

12,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Profumo di ulivi

Maddalena Corigliano Bivona ha raccolto in "Profumo di Ulivi" alcune delle sue dolci poesie. Come racconta la stessa autrice  nelle sue note "...I versi sono, infatti, permeati di valori, luoghi, colori, voci, rumori, profumi, sapori di un tempo non molto lontano e persino i ricordi personali divengono talvolta memoria collettiva, tanto da conferire alla poesia stessa valenza oggettiva e quindi universale. ... ” 

Dalla prefazione di Giovanna Spinelli:

"Già dai primi versi l'autrice ci introduce in atmosfere campestri raggiunte dal profumo del mare e subito riconosciamo nelle note della sua lirica i paesaggi del sud, da cui sa trarre accordi di intensa umanità. ..."

Dall'introduzione di Maria Luisa Casavola Airò:

"... per raccontare la sua poesia: una cangiante galleria di paesaggi allegorici, di drammatizzazione visiva e sonora, dove le "figure" si trasformano in "figurazioni" e dove le parole (i versi) diventano metafora di un sentimento che si "macera", dentro, silenziosamente. ...".

Da "Considerazioni", di Dario Macripò: "Nei suoi versi traspare l'amore per la nostra terra, per l'agricoltura, per il mare... ed i luoghi, i sapori, i ricordai contempo generanoemoziéoni che dall'autrice passano in maniera quasi naturale ed immediata al lettore. ..."

12,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Briciole di sole / Crumbs of sun • poesie, pensieri e disegni sbocciati in un reparto psichiatrico

Il libro raccoglie "poesie, pensieri e disegni sbocciati in reparto psichiatrico". La pubblicazione è curata da Francesco Macrì(Direttore del Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura "V. Dlli Ponti" di Scorrano, ASL Lecce Dipartimento salute mentale) e Giulia Negro (volontaria A.V.O, Associazione Volontari Ospedalieri, sotto la presidenza di Maurizio Forte).

Dalla prefazione di Maurizio Peciccia (Direttore dell'Istituto di psicoterapia psicoanalitica esistenziale "Gaetano Benedetti") :

"...L'intensità di queste opere a momenti ti toglie il respiro e senti la disperazione di chi ha perso il senso del proprio esistere, a momenti te lo ridona e puoi quasi vedere e toccare la speranza che aleggia un po' ovunque tra queste poesie e disegni. ..."

Dalla presentazione di Francesco Macrì:

"Non sfogliatelo quasi fosse un libro d'arte, perché non lo è.

Non leggetelo quasi fosse un'opera letteraria, perché non lo é.

Maneggiatelo con cura: sono messaggi in una bottiglia lasciata andare ai flutti di un mare in tempesta, sono briciole di sole che rischiarano volti senza  luce...".

Dalla presentazione di Giulia Negro: "...A volte mi perdo con loro, in loro sguardi, viaggio attraverso le loro parole, mi stupisco come un bambino e ammiro, come un viaggiatore in continua esplorazione, i volti e i colori del reparto. ..."

Il libro ha  testo inglese a fronte, la traduzione è di Elisabetta Catamo.

10,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Il trekking nel Salento • itinerari a piedi fra natura, paesaggio e cultura

Riccardo Rella è il padre e il pioniere del trekking nel Salento. Profondamente appassionato del territorio, è coriaceo sostenitore del rispetto incondizionato e illimitato per ogni componente del creato. Rita De Matteis, referente culturale dell'Associazione SpeloTrekkingSalento, ha curato la messa a punto dei percorsi con particolare riferimento alla parte storica. 

Dall'Introduzione di Giovanni Giangreco (Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Puglia): "Mancava ancora quella del territorio, quella del contatto con le pietre e con la terra, con gli alberi, le macchie, i canali, le serre, gli animali, gli uomini, i Santi e le cose, il paesaggio insomma, naturale e antropologico, quello che attrae e ammalia irresistibilmente chiunque, da qualunque parte giunga in questa terra. E così, finalmente, la guida del territorio salentino è arrivata. ..."

 Il libro contiene la descrizione di ventuno percorsi ad anello in un paesaggio naturale e culturale di eccezionale ricchezza, completi di tracce satellitari, punti d'interesse e note storiche, immagini, emergenze archeologiche, monumenti, borghi, strutture dell'economia rurale e della moderna ospitalità, per un concreto aiuto al turista e un contributo alla crescita del Salento.

18,00 €

  • esaurito
Download
scarica da "Il trekking nel Salento" l'estratto di una parte del percorso
Valle dei cervi e Badisco romana (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB


Come Romanzo • diario di scuola 1972/1973

Annamaria Gustapane, dalla sua stessa penna:

 "Sono nata a Lecce nel maggio del Cinquantatré, quinta di sei figli, in una famiglia alquanto scombiccherata. Ancora oggi mi chiedo perché mai, all'età di cinque anni, sia stata spedita a frequentare, insieme a tal Rossella di pari età, la "primina" al maschile Collegio Argento dei Padri Gesuiti. La maestra si chiamava Nella Noia: nomen omen, riuscì a farmi odiare l'inchiostro, quaderni e libri in un modo quasi rabbioso. A riconciliarmi ci pensò anni dopo una piccola anziana suora delle Marcelline, suor Matilde. Incurante dei miei errori ortografici, apprezzava entusiasta i miei temi, mi esonerava dal leggere ad alta voce in classe e curava la mia dislessia facendomi semplicemente innamorare della lettura. Sono ancor oggi una lettrice onnivora e famelica, mi piace scrivere. P.S. Dimenticavo: mi piace dipingere, girare, fare cose, vedere gente."

 Il diario di scuola 1972/73, dimenticato in un cassetto, è riemerso dopo quarant’anni di oblio. Ho deciso di trascriverlo, dapprima divertita, poi sempre più certa che il passato è una terra straniera, che non si può esplorare senza batticuore e smarrimento. 

12,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1
Download
scarica da "Come Romanzo" un estratto.
Estratto da COME ROMANZO (2).pdf
Documento Adobe Acrobat 27.8 KB


Bonifica e irrigazione • una testimonianza vissuta

 

Leonardo Branco è un giramondo, cercatore del buono in ogni luogo e condizione. Questo libro è un racconto personale dell'esperienza diretta di mondi alquanto diversi, in una sinergia propria dei primi decenni post-bellici, forse irripetibile, ma con effetti duraturi, anche per il domani. È un invito a nozze per dibattere idee.

 

Il libro è un contributo importante alla comprensione dell’evoluzione che ha interessato il settore agro-fondiario dal dopoguerra ad oggi.

Il lavoro è stato svolto senz’altro da un punto di vista privilegiato e le confidenze personali, complici nel favorire un coinvolgimento nelle atmosfere passate, trasmettono emozioni, problemi e umori che hanno attraversato quegli anni. 

Non c’è la trattazione globale, sistematica, accademica, ma è un vissuto palpitante, inevitabilmente di scorcio, immerso nei problemi della bonifica, della crescita dell’irrigazione, della riforma e dello sviluppo agricolo generale: è il filtrato di una vita, di un tecnico estraneo alla politica attiva, che ha amato intensamente il suo lavoro e, almeno nelle intenzioni, é rigorosamente obiettivo.

Analogo frutto di lunghi e intensi vissuti professionali sono i contributi dell’ing. Tommaso Farenga su “I territori della trasformazione agraria e la sostenibilità dello sviluppo” e le “Considerazioni sulla bonifica” del dott. agr. Antonio Bruno che integrano efficacemente il lavoro dell’autore.

 

12,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1
Download
scarica da "Bonifica e Riforma" l'indice.
Estratto dell'indice BONIFICA.pdf
Documento Adobe Acrobat 514.7 KB


Passeggiando in Terra d'Otranto • Appunti di storia e arte

 

Dall'età messapica, greca e romana all'età neoclassica, passando per quelle  paleocristiane, barbarica, bizantina, romanica, gotica, e tardo-gotica, rinascimentale, barocca e rococò, atrettanti itinerari di storie e arte nel cuore  di Terra d'Otranto.

Una mappa dei luoghi, dei volti, delle storie, del genio e dei destini della gens sallentina.

 

Dall'introduzione: 

   Quelli che seguono sono degli appunti per rendere  gradevole e interessante passeggiare nelle nostre terre, in compagnia della loro storia e della loro arte.

   Si annotano riflessioni e spunti di ricerca, che permettano di capire e apprezzare la complessità della storia e delle espressioni artistiche di terre antiche come le nostre.

   Si propongono ideali itinerari di "cose belle da vedere" o da rivedere, e da mostrare ad amici che vengono da lontano, per annodare insieme stimolanti conversazioni sulle culture umane.

   ...

 

 

16,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

A me di più

 La poesia di Marica è come lei, fatta di concretezza e leggerezza insieme, impastata di "fango e aria" percé Marica è una donna che ama mettere le mani in pasta, che fa scorrere le dita sui tasti del pianoforte, che regala carezze, che guarda oltre e ascolta e scopre e vive dimensioni, tra note e parole, più in profondità. Questo il senso di "A me di più". È poesia profondamente femminile, terrestre e aerea, di sangue e acqua e vento, poesia-germoglio, capace di dar vita...

 

                                                                       (dalla postfazione di M. Tarantino)

 

 

10,00 €

  • disponibile
  • consegna in 3-5 giorni 1

Navigando sui muri • Angelo Cossa

 

     Storie di marinai, di navi e navigazioni fra il Basso Adriatico e il Canale d'Otranto, lette attraverso lo studio dei graffiti navali incisi sulla nuda pietra, nelle segrete dei castelli, sulle facciate delle chiese, nei santuari in grotta...

18,00 €

  • consegna in 5-8 1

Del Vento, Del Mare, Del Cielo • Fernando Pensa

     

     Solitudine, sguardi, canti, stagioni, mare e venti, cieli tersi, colori e ricordi, ricordi e colori infinitamente… Questo è il leit-motiv dei versi di Fernando; il tutto profondamente impregnato della tematica amorosa, a volte esplicita, a volte dolcemente fusa ad un’istintiva sensualità, a volte dolorosamente immaginata e trasposta nei colori della natura. A volte (e questa mi sembra l’accezione più affascinante) , espressa facendo ricorso agli elementi primari della vita (l’acqua, il fuoco, il vento, la terra ) che nella loro estrema bellezza , ingigantiscono la nostra precarietà  illuminando di lampi improvvisi e travolgenti ogni aspetto della realtà.    

10,00 €

  • consegna in 5-8 1

La muta delle cicale • Tiziana Pedone

     

    Tutto inizia da quel giorno d'estate, in cui trovai traccia di pelle morta sulla corteccia di pini marittimi in Salento. Era la muta delle cicale, che mi ha ispirata a scrivere il mio romanzo; storie e percorsi di donne che mutano e si trasformano, in un continuo inno alla vita e all'amore, così come avviene per le cicale considerate fin dall'antichità simbolo di rinascita e di continua evoluzione.

12,00 €

  • consegna in 5-8 1