Il giardino nasce da un desiderio, da un'opportunità o da una necessità. Si compone sull'onda dell'immaginazione, di pre-visioni e di idee, seguendo direttrici di progetti e programmazioni. Cresce, si sviluppa e prospera solo se curato, altrimenti svanisce lasciando uno spazio aperto nel contesto territoriale.


Come spazio naturale e architettato, il giardino è assimilabile ad un ecosistema artificiale composto da:

• ingressi e confini

• transiti e soste

• oggetti e strutture

• tecnologie

• biosfera

con possibili

 • bellezze

• turbamenti

• INGRESSI e CONFINI

• TRANSITI E SOSTE

• OGGETTI e STRUTTURE

• TECNOLOGIE

• BIOSFERA (oltre le PIANTE)

• BELLEZZE

• TURBAMENTI