Il giardino nasce da un desiderio, da un'opportunità o da una necessità.

   Si compone sull'onda dell'immaginazione, di pre-visioni e di idee, seguendo direttrici di progetti e programmazioni.

   Cresce, si sviluppa e prospera solo se curato, altrimenti svanisce lasciando uno spazio aperto nel contesto territoriale.

 

   Il giardino è assimilabile ad un ecosistema artificiale e in quanto tale è costituito da:

- una fonte di energia (luminosa, termica, chimica...)

- un ambiente fisico (elementi non viventi e fattori climatici

- una componente biologica, cioè organismi viventi alcuni dei quali provvedono ad utilizzare direttamente l'energia (produttori), altri a trasferirla (consumatori), altri a trasformarla (decompositori) consentendone il riutilizzo da parte dei produttori dei consumatori attraverso la cosiddetta catena alimentare.

 

   In qualsiasi giardino è possibile distinguere elementi, parti, componenti raggruppatili in categorie:

con